News

È morta Sandra Milo

0
(0)

È morta Sandra Milo: il cinema italiano dice addio all’attrice e musa di Federico Fellini.
Sconcertante notizia nel panorama cinematografico italiano: Sandra Milo, una delle figure più celebri della Settima Arte nel nostro Paese e musa di Federico Fellini, ci ha lasciato all’età di 90 anni. L’annuncio del suo decesso è giunto attraverso una dichiarazione della famiglia, ampiamente diffusa dalle principali agenzie di stampa e testate italiane.

Nata a Tunisi nel 1933 con il nome di Salvatrice Elena Greco, l’artista si è estinta nel suo domicilio circondata dall’affetto dei suoi cari, come da lei stessa desiderato. Icona di numerosi capolavori del cinema italiano, ha fatto il suo esordio a soli 22 anni in “Lo scapolo” di Antonio Pietrangeli, accanto a Alberto Sordi. Da quel momento, ha intrapreso una prolifica carriera, consolidando la sua posizione nel pantheon del cinema, collaborando con illustri attrici come Claudia Cardinale, Sophia Loren, Monica Vitti, Stefania Sandrelli e molte altre.

Il suo curriculum artistico vanta collaborazioni con registi di calibro come Roberto Rossellini, Dino Risi, Pupi Avati e Gabriele Salvatores. Tuttavia, il suo nome è indissolubilmente legato a Federico Fellini, con il quale ha avuto una relazione per 17 anni, un fatto rivelato solo nel 2009. Con il maestro regista ha recitato in film memorabili come “8½”, in cui ha interpretato il ruolo di Carla, e “Giulietta degli spiriti“, il primo lungometraggio a colori del regista riminese, insignito del Golden Globe nel 1966. La sua perdita rappresenta un vuoto significativo nella storia del cinema italiano.

È morta Sandra Milo Featured 3

La carriera

La prolifica carriera di Sandra Milo è costellata da capolavori del cinema italiano, tra cui spiccano titoli come “Il generale Della Rovere“, “Adua e le compagne“, “Fantasmi a Roma” e “Come imparai ad amare le donne“. La sua vita privata, altrettanto intensa, ha suscitato l’interesse della cronaca rosa per gran parte del secolo scorso. A quindici anni ha contratto matrimonio con il marchese Cesare Rodighiero, un’unione destinata a durare appena 21 giorni. In seguito, ha intrapreso una relazione di undici anni con il produttore Moris Ergas e successivamente una con Ottavio De Lollis.

Nonostante l’avanzare dell’età, Sandra Milo ha continuato a essere attiva nel mondo della recitazione, prendendo parte a progetti cinematografici e televisivi. La sua presenza è stata notevole in film come “Il materiale emotivo” di Sergio Castellitto e “Il più bel secolo della mia vita” nel 2023, quest’ultimo sempre al fianco di Castellitto. Recentemente, è stata parte del cast della serie “Gigolò per caso” con Pietro Sermonti e Christian De Sica.

La figura di Sandra Milo, nota affettuosamente come “Sandrocchia” (nomignolo inventato da Federico Fellini), è altresì famosa per le sue posizioni spesso controverse. Nel 2007, ha fatto scalpore ammettendo di aver assistito la madre nella scelta di porre fine alla sua vita, sostenendo la necessità di morire con dignità. Ulteriori controversie sono emerse in seguito alle sue opinioni sul movimento #MeToo e alle denunce “tardive” di alcune attrici.

Altre News su cineMania

È morta Sandra Milo Featured 1
186 Views

Vota questo film!

Media voti 0 / 5. Totale voti 0

Questo film non è ancora stato votato.