FilmProssimamenteRecensioniSchede FilmTrailer

Suspiria

0
(0)
Suspiria Locandina

Suspiria
Data di uscita: 12 febbraio 2024
Genere: Horror
Anno: 1977
Regia: Dario Argento
Attori: Jessica Harper, Stefania Casini, Joan Bennett, Alida Valli, Flavio Bucci, Miguel Bosé, Udo Kier, Renato Scarpa, Margherita Horowitz, Barbara Magnolfi, Susanna Javicoli, Eva Axén, Jacopo Mariani, Rudolf Schündler, Giuseppe Transocchi, Renata Zamengo, Giovanni Di Bernardo
Paese: Italia
Durata: 98 min
Distribuzione: QMI / Stardust (per la versione restaurata in 4k per i 40 anni del film), Cat People e Videa (per l’uscita al cinema della versione restaurata 4K nel 2024).
Sceneggiatura: Dario Argento, Daria Nicolodi
Fotografia: Luciano Tovoli
Montaggio: Franco Fraticelli
Musiche: Goblin, Dario Argento
Produzione: Seda Spettacoli

Trama

Suspiria è un film del 1977 diretto dal maestro dell’horror italiano Dario Argento, noto per la sua maestria nel creare atmosfere cupe e suggestive. La trama segue la protagonista Susy Benner, interpretata da Jessica Harper, una talentuosa ballerina di danza classica che si iscrive alla prestigiosa Accademia di Friburgo.

Il film si apre con Susy che arriva durante un violento temporale all’Accademia; sin da subito il clima è avvolto da una sensazione di mistero. La compagna di Susy, Pat, scappa in preda al panico e pronuncia frasi incomprensibili, annunciando un destino oscuro. La storia si complica quando Pat muore quella stessa sera per mano di una figura misteriosa.

Sospettando che ci sia qualcosa di losco all’Accademia, Susy decide di rimanere in città anche quando le autorità dell’istituto le concedono di occupare la sua stanza. La trama si infittisce con episodi strani e inspiegabili che la vice direttrice, interpretata da Joan Bennett, sembra voler nascondere.

L’atmosfera del film si fa sempre più intensa quando Susy stringe amicizia con Sarah, interpretata da Stefania Casini, e fa un incontro agghiacciante con la cuoca della mensa. La protagonista inizia a soffrire di strani malori e attacchi di sonno, complicando ulteriormente la trama.

La tensione sale quando Sarah scompare misteriosamente e Susy scopre che l’Accademia nasconde un oscuro segreto. Il film sfoggia le tipiche tecniche visive distintive di Argento, con un uso audace del colore e un’eccellente colonna sonora di Goblin, creando un’esperienza visiva e sonora unica.

Suspiria si distingue per la sua estetica e il suo stile visivamente accattivante, spingendo i confini del genere horror. L’uso innovativo della musica e delle immagini contribuisce a rendere il film un classico del cinema horror italiano, influenzando generazioni di registi successivi.

Curiosità si Suspiria

La scelta di Dario Argento di utilizzare il colore in modo così prominente è stata audace e innovativa per l’epoca, contribuendo a definire lo stile unico del film.
La colonna sonora del gruppo Goblin è diventata iconica nel contesto del cinema horror, contribuendo a creare un’atmosfera peculiare e inquietante.
Suspiria è il primo film di una trilogia dell’orrore di Argento, seguito da Inferno e La Terza Madre.
Il film è stato girato principalmente a Torino e l’Accademia di Friburgo è in realtà il Grand Hotel Campo dei Fiori.
Dario Argento ha preso ispirazione dalla favola di Hans Christian Andersen, La regina delle nevi, e dalla sua infanzia trascorsa in una scuola di danza.
La scena dell’uccisione del protagonista è stata realizzata utilizzando una stanza speculare, creando un effetto visivo unico e disturbante.

Recensione

Suspiria è una pietra miliare nell’horror cinematografico e un esempio impeccabile di cinema d’autore italiano. Il film, uscito nel 1977, ha lasciato un’impronta indelebile grazie alla sua visione audace e all’uso innovativo di elementi visivi e sonori.

Il regista, Dario Argento, già noto per la sua maestria nel creare tensione e atmosfera, ha superato se stesso in Suspiria. Il titolo stesso, che significa “sospiri” in latino, evoca un senso di inquietudine che permea l’intero film. Argento ha utilizzato il colore in modo straordinario, creando una palette vivida e surreale che enfatizza l’atmosfera onirica e surreale della storia.

Una delle caratteristiche distintive di Suspiria è la sua colonna sonora, realizzata dai Goblin. La musica – ormai divenuta iconica -, caratterizzata da suoni elettronici e progressivi, contribuisce a intensificare la suspense e l’orrore. La sinergia tra immagini e suoni è una delle ragioni per cui il film è considerato un capolavoro dell’horror.

La trama segue Susy Benner, interpretata da Jessica Harper, una ballerina americana che si iscrive a un’accademia di danza in Germania. Dall’inizio, la narrazione è immersa in un senso di inquietudine e mistero, accentuato dall’uso di elementi simbolici. La tematica della stregoneria e degli elementi sovrannaturali si intreccia con la trama, creando una storia che va oltre la semplice paura e sfiora il surreale.

L’uso del colore è cruciale per la narrazione di Suspiria. Argento ha adottato una tavolozza vibrante e saturata, in contrasto con i contrasti tenui dell’estetica cinematografica tipica degli anni settanta, dando vita a una dimensione cromatica unica che influenzerà il genere dell’horror per anni a venire. La luce, i riflessi e i colori si fondono per creare uno stile visivo che va oltre il convenzionale.

Dal punto di vista semiotico, il film è un tuffo profondo nell’incubo. Argento utilizza simboli e immagini disturbanti per evocare paure primali e sogni inquietanti. L’Accademia stessa diventa un luogo di oscure pratiche occulte, simboleggiando la lotta tra forze del bene e del male, che può essere anche intesa come parafrasi del potere e della dicotomia insita nel concetto di sopraffazione.

Suspiria è un’esperienza viscerale che sfida la convenzione narrativa. Le sequenze di omicidi stilizzati sono coreografate con maestria, trasformando la violenza in una forma d’arte visiva. La regia di Argento si fa notare anche nella costruzione delle tensioni, mantenendo lo spettatore sospeso tra il terrore e l’ammirazione per l’estetica del film.
(Francesco Ippolito)

Trailer Suspiria

Altri film in uscita su cineMania

373 Views

Vota questo film!

Media voti 0 / 5. Totale voti 0

Questo film non è ancora stato votato.